fbpx

Kemuro.it

WIDE: “Stampa digitale – opportunità nelle applicazioni”

WIDE: “Stampa digitale – opportunità nelle applicazioni”

Articolo uscito sul n.44/2019 di WIDE, la rivista del settore della stampa specialistica:

“STAMPA DIGITALE – OPPORTUNITÀ NELLE APPLICAZIONI

Da Keypoint lntelligence-lnfoTrends le osservazioni sulle opportunità nel mercato del décor stampato.

Analisi suddivisa in base ai settori di mercato: lavorazioni in legno, carta da parati, pavimentazioni e laminazioni. L’elemento chiave della personalizzazione di massa spinge il settore verso tirature minori e produzione just-in-time. L’avanzamento delle tecnologie di stampa digitale permette a stampatori di décor innovativi di rimanere competitivi.

Quando Henry Ford creò il suo modello per l’industrializzazione americana, idee come customizzazione e personalizzazione erano lontane dalla sua mente. “Qualunque cliente può avere una macchina di qualsiasi colore voglia … purché sia nero”, disse nel 1909. Ai tempi, gli obiettivi erano raggiungere alti livelli di produttività e permettere alle masse di realizzare i loro sogni. La rivoluzione industriale si basava su principi o parti intercambiabili e catene di montaggio. La customizzazione non era contemplata, in quanto avrebbe rallentato il processo e aumentato il costo di produzione.

Tuttavia, da allora la tecnologia ha fatto passi da gigante. Oggi le imprese stanno adottando l’industria 4.0, dove fabbriche smart con sistemi autonomi, il machine learning e l’internet delle cose permettono alle aziende di stare al passo della domanda di customizzazione sempre in crescita. Catene di montaggio operate da umani vengono aumentate o integrate con macchinari automatizzati sempre più complessi. In breve, la customizzazione non è più un sogno. È possibile e, cosa più importante, è richiesta dai consumatori.

È una visione supportata dai dati. Un report europeo del 2018 compilato dalla Commissione Europea ha trovato che i brand che stanno investendo nella customizzazione stanno già ottenendo risultati.

Confronto ai loro competitor, i brand che investono in prodotti ed esperienze personalizzate vedono un aumento dei guadagni tra il 6% e il 10%. Inoltre, i dati raccolti indicano che l’offerta di prodotti ed esperienze personalizzate non porta soltanto crescita nei guadagni, ma anche nella fidelizzazione della base di clienti.

La ricerca indica che quando le aziende investono nella creazione di un pacchetto completamente personalizzato, dal negozio al prodotto, creano un rapporto più profondo tra brand e consumatore, che si traduce spesso in più vendite e crescita dei guadagni.

Ovviamente, la richiesta di customizzazione di massa varia a seconda del settore. Una ricerca di Deloitte mostra un forte interesse nel mondo della moda -sia nell’arredamento, i casalinghi e DI (50%), sia nell’abbigliamento (50%) e negli accessori (45%). La richiesta varia anche in base alla fascia d’età, con i numeri più significativi nella fascia Millenial – un gruppo che sta raggiungendo ora la capacità di investire in acquisti significativi, tra cui decorazioni d’arredo e altri acquisti nel settore della moda. In generale, fasce d’età più giovani mostrano più interesse nella customizzazione di massa, che è una buona notizia per le organizzazioni che stanno investendo nella tecnologia necessaria.

I settori delle applicazioni decorative

Il bisogno di personalizzazione ha conseguenze notevoli in numerosi settori. Molte di queste sono affrontate con la continua evoluzione e innovazione della stampa digitale. Un esempio sono due settori che continuano ad emergere come aree di potenziale crescita per la stampa digitale – la carta da parati e le lavorazioni in legno.

Il settore della carta da parati fornisce una vasta gamma di prodotti domestici e commerciali, su una vasta gamma di substrati, da centinaia di anni. Dalle antiche decorazioni ornate per i palazzi reali alle decorazioni comuni nelle case, gli hotel e i negozi di oggi. Con circa 51 milioni mq creati da produttori di insegnistica entro il 2022, questi dati rappresentano soltanto una parte dell’industria mondiale di carte da parati, che raggiungerà un valore di quasi $8 miliardi entro il 2022. Le carte da parati possono essere suddivise in diverse categorie: i prodotti su carta, tipicamente usate in ambienti domestici, e materiali non tessuti (vinile), tipicamente usati in ambienti commerciali. Entro il 2022, i materiali non tessuti rappresenteranno il 60% del valore del settore.

Il settore delle lavorazioni in legno è un altro esempio dell’uso massiccio di superfici decorative in una vasta gamma di applicazioni. Questo settore è principalmente influenzato dall’edilizia, dove molti di questi materiali sono usati per ristrutturazioni e nuove costruzioni di case ed edifici commerciali. Alcuni prodotti chiave che dominano la stampa decorativa nelle lavorazioni in legno  sono pavimentazioni e laminati decorativi. Secondo una ricerca di Markets and Markets, il settore delle pavimentazioni raggiungerà un valore di $448 miliardi nel 2023. Circa il 23% di questo valore è concentrato in Europa. Le laminazioni decorative sono un altro settore importante, con oltre 11 miliardi mq stampati ad oggi. Circa il 20% di questi prodotti si trova in Europa. Come in altri settori, i produttori di carte da parati e lavorazioni in legno stanno guardando alle tecnologie digitali per soddisfare la domanda in continua crescita di prodotti più personalizzati. La riuscita implementazione della stampa digitale permette a questi fornitori di offrire soluzioni innovative, non solo in basse tirature, ma anche con un valore unico che porta a guadagni notevoli.

Una ricerca recente di Keypoint lntelligence – lnfo Trends (Info Trends) con FESPA indica che la stampa digitale sta diventando velocemente una necessità. Il cliente richiede stampa in tirature minori e tempi di produzione più veloci (61 % e 72%, rispettivamente). Stanno crescendo anche la produzione just-in-time (59%) e la personalizzazione (54%).

Man mano che la stampa digitale diventa sempre più mainstream, i clienti si aspettano sempre più il livello di servizio che offre la stampa digitale. Macchinari tradizionali non si inseriscono più in un mercato che dà sempre più priorità alla customizzazione di massa e a tempi più veloci. La velocità del mondo della moda sta solo crescendo, e oggi i clienti si aspettano di potersi esprimere come e quando vogliono.

Il mercato del décor sta crescendo: ogni settore menzionato in questo articolo avrà un tasso annuo di crescita composto positivo almeno fino al 2022.

La crescita del mercato è dovuta in parte al desiderio di customizzazione di massa, che si estende ora anche alle decorazioni d’arredo. Analizzando la crescita futura del settore delle applicazioni décor, lnfo Trends ha trovato che stampatori che si dedicano principalmente all’insegnistica vedono possibilità di crescita per le carte da parati e i decori di interni (il 74% dei presenti a FESPA 2018 hanno confermato una crescita nella vendita di queste applicazioni).

Analizzando l’interesse nel settore delle lavorazioni in legno, lnfoTrends ha notato anche una crescita generale nell’interesse dei clienti. Molti partecipanti al sondaggio vogliono rimodernare mobili, scaffali, e rivestimenti. Questo crea opportunità che gli stampatori di décor possono cogliere per usare la loro capacità di personalizzazione e superare i loro competitor. I Millenial apprezzano la personalizzazione e, ora che alcuni si possono permettere una casa, la personalizzazione di massa può crescere notevolmente. Pavimentazioni, carte da parati e lavorazioni in legno possono essere estensioni della personalità del cliente. Anche gli stampatori di décor che producono rivestimenti per sedie, divani e letti possono accrescere le loro opzioni di customizzazìone.

La tecnologia della scelta

Come è il caso per molti altri settori, la tecnologia della stampa digitale, basata sul deposito di inkjet o toner, si sta facendo strada in questi due settori. Diversi fornitori offrono varie soluzioni – alcune provengono da settori tradizionali delle arti grafiche che stanno ora promuovendo le loro soluzioni in questi settori, altre da fornitori che hanno creato specifici macchinari per soddisfare le richieste tipiche di questi settori.

Naturalmente, le lavorazioni in legno, le carte da parati e le pavimentazioni vengono prodotte da fornitori che sono in grado di soddisfare i bisogni specifici delle applicazioni e le norne regolamentari del settore. Nella categoria delle carte da parati, abbiamo notato soluzioni specifiche mirate a un utilizzo sia in quantità industriali sia in basse tirature personalizzate.

Anche le lavorazioni in legno possono essere prodotte in basse quantità e in alti volumi. Da stampanti inkjet e flatbed a sistemi che possono produrre materiali decorativi a una velocità straordinaria di 150 metri al minuto.

La nostra conclusione

La customizzazione di massa è uno dei motori principali del mercato della stampa dècor, e la stampa digitale è ciò che la rende possibile. Queste soluzioni hanno il potenziale per cambiare drasticamente la filiera di produzione delle applicazioni decorative, che possono essere prodotte da stampatori tradizionali o dai produttori stessi vicini alla filiera di produzione. Con le nuove tecnologie di stampa digitale, gli operatori di stampa dècor possono creare processi just-in-time e on-demand, che porta con sé vantaggi operativi, tempi più veloci dalla produzione al mercato, e maggior soddisfazione del cliente.

Se uno spostamento verso la stampa digitale può sembrare una sfida, i produttori nel settore decorativo si possono preparare attraverso ricerca e formazione assicurandosi che ogni investimento sia direttamente legato alla soddisfazione di un bisogno del cliente e ai benefici all’operazione. I dati di lnfoTrends mostrano che il mercato per questi prodotti sta crescendo, e quindi è prevista una crescita nell’adozione di queste tecnologie. Le organizzazioni che vogliono distinguersi devono approfittare delle nuove opportunità create dalla stampa digitale ed espandere il proprio business con nuove applicazioni e nuovi clienti.”

Chiudi il menu